Piantare e picchettare un albero

Piantare e picchettare un albero.

Alberi in altezza 1 – 1,5 i metri dovrebbero essere attaccati al paletto, che garantirà la loro stabilità durante il periodo di radicazione. L'altezza del paletto dovrebbe essere approssimativamente la lunghezza del tronco e consentire alla corona di muoversi liberamente nel vento. Il supporto consentirà al giovane albero di attecchire correttamente e diventare forte, guida semplice.

Rilegatura a nastro flessibile, corda o una fascia di plastica per separare il tronco dal mucchio ed evitare lo sfregamento. Le fascette danneggiano la corteccia, quindi non dovrebbero essere applicati nemmeno temporaneamente. Dovremmo controllare regolarmente gli attacchi, assicurarsi, che non siano troppo tese. A seconda della velocità di crescita del tronco, potrebbe essere necessario prolungare la legatura in primavera e nuovamente in autunno.

Piantare e picchettare un albero.

1. Scava una buca sufficientemente grande per consentire alle radici dell'albero piantato di diffondersi liberamente. Quando si scava, conservare il terriccio sul lato the, che useremo in seguito per coprire le radici. Usa il forcone per allentare il fondo della trincea, per facilitare la penetrazione delle radici negli strati più profondi del terreno e le infiltrazioni d'acqua.

2. Quando la fossa è pronta, togliamo il materiale di juta, in cui sono avvolte le radici (non farlo troppo presto, per non seccare le radici), oppure estrai la pianta dal contenitore e mettila nella fossa.

3. Se è necessario mettere in sicurezza la pianta con un picchetto, lo attacchiamo così, in modo che non interferisca con la libera distribuzione delle radici. Prima di martellare il palo, tiriamo fuori l'albero dal buco, per non danneggiare le radici della pianta durante il martellamento. Metti il ​​paletto su questo lato dell'albero, dopodiché sarà meno visibile.

4. Sul fondo del pozzo stendiamo uno strato di letame maturo, che aiuterà a trattenere l'umidità e darà alla pianta un buon inizio. Coprire il letame con uno strato di terra di 15 cm.

5. Mettiamo la pianta nella buca e diffondiamo delicatamente le sue radici. Prima di allora, tagliamo le radici danneggiate, e assicurate i luoghi dei tagli con la cenere di legno, o un fungicida, per prevenire lo sviluppo di malattie. Piantiamo l'albero a una tale profondità, che il colletto della radice sia al livello del suolo o leggermente sopra il livello del suolo.

6. Mescolare lo strato superiore di terreno precedentemente depositato con alcune manciate di farina di ossa e letame maturo.

7. Durante il riempimento con il terreno, scuotere l'albero e calpestare delicatamente il terreno già coperto. Ciò consente al terreno di entrare tra le radici e coprirle completamente. Formate una ciotola intorno all'albero, che consentirà all'acqua piovana di raccogliersi e penetrare nel sistema radicale. Dopo la semina, innaffia abbondantemente la pianta, in modo che il terreno riempia ancora più a fondo gli spazi tra le radici. Per il primo anno dopo la semina, deve essere curato, in modo che la terra intorno all'albero sia sempre mantenuta umida.

8. Infine fissiamo l'albero al palo.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. i campi richiesti sono contrassegnati *